annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dragy - Misuratore di prestazioni basato su GPS

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dragy - Misuratore di prestazioni basato su GPS

    All'inizio si usava questo, 30 e passa Kg e quasi 10 milioni di vecchie lire:
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   750x500_b24c5936276603b74003201df8d7ca74ed7a4552.jpg 
Visite: 63 
Dimensione: 42.2 KB 
ID: 1329946
    Poi si è passato a questo, precisione analoga ma peso (poche centinaia di grammi) e prezzo (1/5 del precedente):
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   71y2CUh8egL._AC_SX466_.jpg 
Visite: 48 
Dimensione: 29.2 KB 
ID: 1329947
    Ma ora la svolta, con poche decine di grammi (130g) e un corpo compatto da 30 x 80 x 15mm per "soli" 150€ ci si porta a casa questo:
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   s-l400.jpg 
Visite: 47 
Dimensione: 34.8 KB 
ID: 1329948
    Risultato non ho resistito e l'ho acquistato

    Premetto che prima di farlo mi sono documentato un po' ovunque, ricavandone sempre ottime critiche... E infatti una volta collaudato che dire, fa splendidamente i suo lavoro.
    Vai in strade chiuse al traffico o in pista e provi le reali prestazioni della tua autovettura... Nel mio caso dopo due tentativi ho ottenuto le seguenti prestazioni:
    0-100 6,7 sec
    0-400m 14,7 (161 km/h)

    0,100 6,9 sec
    0-400m 14,5 (158 km/h)
    Sfortunatamente nel secondo tentativo ho mollato qualche decina di metri prima rovinando la velocità di uscita.

    Qualcuno ha avuto modo di provarlo?

    Buon divertimento

    P.S. Non ho idea se ci siano altre discussioni aperte su questo prodotto e. se questa sia la sezione giusta, ho cercato ma non ho trovato nulla, quindi lascio ai MOD la gestione...
    File allegati

  • #2
    Il mitico Datron Correvit con misuratore laser da appiccicare al paraurti posteriore !
    Visto che hai aperto una discussione, vuoi anche spiegare come funziona?
    La sezione è ok.
    QUI la mia Variant -

    Commenta


    • #3
      Il funzionamento in se è semplicissimo.
      Si scarica la App dallo store Google o Apple.
      Si decide se utilizzare piedi/miglia o m/km.
      Si selezionano i parametri che si vogliono registrare, per esempio lo 0-60 km/h, lo 0-100 Km/h, i 400m, il 100-200 km/h e così via, basta selezionarli con una spunta.
      In fine una volta in auto si posiziona il Dragy in modo che sia bello fisso, io l'ho bloccato con la serranda che chiude il vano davanti al bracciolo e si apre la app.
      Lui si collega da solo, e segnala lo stato attivo con un fastidioso Led azzurro che lampeggia, dovrò aprirlo con del nastro, la sera è fastidioso.
      Sulla schermata principale appare un tasto per resecare tutto e prepararlo alla lettura.
      Bisogna essere belli fermi in auto altrimenti inizia il conteggio, poi una volta pronti si parte.
      Nel mio caso controlli disattivati e via con una bella sgommata e l'autobloccante in funzione che fa quello che può.
      Man mano si raggiunge il parametro selezionato la App ci aggiorna, non fate come me ma disattivate il Bluetooth della macchina altrimenti non sentite il segnale e mollate prima del dovuto.
      Un giocattolo che se fosse esistito 20 anni fa in pieno boom tuning ne avrebbe fatte vedere delle belle, sbugiardando un sacco di dati inventati e potenze pompate.

      Consiglio vivamente l'acquisto a chi vuole monitorare lo stato di salute della propria auto, la precisione è impressionante.

      Fatemi sapere cosa ne pensate

      Ivo

      Commenta


      • #4
        Quindi te lo porti con te ovunque vai. Al prossimo raduno prevedo un continuo travaso da auto ad auto, con GTI-72 cronometrista ufficiale!
        QUI la mia Variant -

        Commenta


        • #5
          Infatti l'ho gia prestato ad amici che si stanno divertendo un sacco, basta che scarichino la App e via, i gommisti ringraziano.

          Ivo

          Commenta


          • #6
            Se lo presti a TeoGTi30 con la nuova M2 l'aggeggio durante la misurazione esplode

            Commenta


            • #7
              Con un razzo simile sotto al .... l'avrei già testata... Giusto per gongolarmi stando sotto i 5 secondi...

              Commenta


              • #8
                Dico solo una cosa...



                SONO IN RODAGGGIOOOOOOOOOOO
                Impara l'arte e mettila di traverso..

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da GTI-72 Visualizza il messaggio
                  dopo due tentativi ho ottenuto le seguenti prestazioni:
                  0-100 6,7 sec
                  0-400m 14,7 (161 km/h)

                  0,100 6,9 sec
                  0-400m 14,5 (158 km/h)
                  Sfortunatamente nel secondo tentativo ho mollato qualche decina di metri prima rovinando la velocità di uscita.

                  Qualcuno ha avuto modo di provarlo?
                  Ciao Ivo, era un bel pò che non ti leggevo prima di questo topic ... bentornato nel Forum !

                  Effettivamente, tanti anni fa per fare questi rilevamenti occorreva lavorare manualmente e di cronometro se non si volevano spendere cifre indicibili per munirsi di un'apparecchiatura affidabile, poi col tempo tutto è cambiato ed è proprio come riferisci tu nel post introduttivo.

                  Però, è un'incongruenza che il tempo sul quarto di miglio nel secondo tentativo sia inferiore di due decimi di secondo rispetto al primo tentativo, nonostante il maggior tempo nell'accelerazione breve, una minore velocità di uscita dal quarto di miglio e addirittura il fatto che tu abbia mollato prima di terminare questa seconda prova !

                  E' una cosa che ho notato immediatamente, perché, sempre tanti anni fa, queste prove erano il mio "pane quotidiano"

                  Sarà un limite del dispositivo impiegato ?

                  Commenta


                  • #10
                    Io da tempo ormai uso il P-gear 610 con campionamento a 20Hz (amazon oggi a 145€)
                    Questo DRAGGY campiona a 10Hz.
                    Parliamo di differenze misurabili , certo, ma del tutto trascurabili.
                    Poco mi cambia 1 decimo di sec. su uno 0-100 o su uno 0-200 su auto come le nostre.
                    Sicuramente è uno strumento decisamente più valido di un qualsiasi cellulare legato ad una APP.

                    P.S.
                    Per avere migliore precisione andrebbe posizionato magari sul cruscotto, non sul bracciolo.
                    Io ad esempio le misure con il P-gear le faccio aggangiandolo al tettuccio con la sua ventosa: così ho il max del segnale.
                    La Mia Ex-Car / La Mia Car
                    Team Gloss

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da tony Visualizza il messaggio
                      Ciao Ivo, era un bel pò che non ti leggevo prima di questo topic ... bentornato nel Forum !

                      Effettivamente, tanti anni fa per fare questi rilevamenti occorreva lavorare manualmente e di cronometro se non si volevano spendere cifre indicibili per munirsi di un'apparecchiatura affidabile, poi col tempo tutto è cambiato ed è proprio come riferisci tu nel post introduttivo.

                      Però, è un'incongruenza che il tempo sul quarto di miglio nel secondo tentativo sia inferiore di due decimi di secondo rispetto al primo tentativo, nonostante il maggior tempo nell'accelerazione breve, una minore velocità di uscita dal quarto di miglio e addirittura il fatto che tu abbia mollato prima di terminare questa seconda prova !

                      E' una cosa che ho notato immediatamente, perché, sempre tanti anni fa, queste prove erano il mio "pane quotidiano"

                      Sarà un limite del dispositivo impiegato ?
                      Grazie per il benvenuto, effettivamente gli ultimi due anni sono stati un bel casino, ora sto cercando di recuperare le vecchie passioni.
                      L'apparecchio funziona benissimo, non ha praticamente limiti ed infatti se qualcosa non va è da imputare al guidatore che in questo caso sono io.
                      Nel primo tentativo ho fatto pattinare di più l'auto, forse per le gomme meno cade, ma ho cambiato tra I e II a 6700 giri raggiungendo quindi i 100 km/h in seconda marcia ed evitando una cambiata, da qui il tempo migliore.
                      Nel secondo tentativo ho invece cambiato, per un eccesso di foga, a 6000 giri non raggiungendo i 100 e quindi c'è di mezzo la cambiata, come si vede chiaramente dal grafico.
                      Sapendo che l'auto raggiunge in genere, stando alle riviste, i 400 m con una velocità di uscita di circa 160 km/h, nel primo tentativo ho mollato una volta letti a tachimetro i 165.
                      Nel secondo caso ho deciso quindi di fare lo stesso, ma evidentemente andavo più veloce e non avevo ancora raggiunto i 400 m, così ho rovinato la velocità di uscita, si vede dal grafico che la curva piega e che l'accelerazione è azzerata.
                      D'altronde non sono un professionista collaudatore, in più la macchina montava pure le termiche, insomma, giusto per provare se funzionava.
                      Certo che in tempo di 14,51 su 400 m è davvero inaspettato, sapevo che la GTI camminasse, ma qua sta davvero volando... Almeno confrontando i dati su ZEPERFS.

                      In primavera con cerchi alleggeriti e gomme estive ripeterò sicuramente la prova, magari pure sul Km da fermo.

                      L'auto ha 51000km ed è tutta originale...

                      Ivo
                      Originariamente inviato da SaMaBa Visualizza il messaggio
                      Io da tempo ormai uso il P-gear 610 con campionamento a 20Hz (amazon oggi a 145€)
                      Questo DRAGGY campiona a 10Hz.
                      Parliamo di differenze misurabili , certo, ma del tutto trascurabili.
                      Poco mi cambia 1 decimo di sec. su uno 0-100 o su uno 0-200 su auto come le nostre.
                      Sicuramente è uno strumento decisamente più valido di un qualsiasi cellulare legato ad una APP.

                      P.S.
                      Per avere migliore precisione andrebbe posizionato magari sul cruscotto, non sul bracciolo.
                      Io ad esempio le misure con il P-gear le faccio aggangiandolo al tettuccio con la sua ventosa: così ho il max del segnale.
                      Non conoscevo questi dispositivi, ho visto un giorno una recensione su YouTube e mi sono informato. Il Dragy pare molto preciso stando ai vari confronti e per giocherellarci mi pare un ottimo strumento.
                      Loro dicono che basta fissarlo in modo saldo da qualche parte, anche sul tunnel centrale, l'aggancio ai satelliti è velocissimo e potentissimo. Proverò più avanti a fissarlo a cruscotto per vedere cosa cambia.
                      Nel mio caso non è agganciato sul bracciolo ma bloccato di fianco all'accendisigari/freno automatico. E pare che funzioni benissimo pure lì.
                      Sta comunque avendo un boom di vendite, un fenomeno fortunatamente alla portata di chiunque... Fosse esistito prima...

                      Ivo
                      Ultima modifica di lorenztr; 14/01/2021, 21:52.

                      Commenta


                      • #12
                        Ivo, non avevo neppure controllato il grafico, ma espresso la mia osservazione solo in funzione delle velocità, dei tempi e dello spazio riportati nel tuo post.

                        Tu hai poi fatto ulteriori precisazioni ok, ma credo sia lecito chiedersi pure: "se tu nel secondo tentativo non avessi mollato qualche decina di metri prima del traguardo che tempo avresti staccato al posto di 14 sec. e 51 centesimi di secondo?".

                        Tanto perché oltre a rovinare la velocità di uscita hai di conseguenza rovinato pure il tempo finale.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da tony Visualizza il messaggio
                          Tanto perché oltre a rovinare la velocità di uscita hai di conseguenza rovinato pure il tempo finale.
                          Non credo che il tempo avrebbe subito grosse differenze se ci transitavo a 162 o a 158. Ma più che altro ho rovinato una prestazione di per se ottima.
                          Se scaricate la APP Dragy avete accesso ad un buon data base di rilevamenti.
                          La prossima volta starò attento ad effettuare la cambiata II-III in modo tale da superare i 100 km/h e di non mollare fino alla fine, anche perché è la stessa App ad avvisarti quando il traguardo è raggiunto, solo che ero troppo concentrato alla guida... Poi si potrebbe fare un nostro database del FORUM

                          Notte


                          Ivo

                          Commenta


                          • #14
                            Si può parlare di velocità oltre quella consentita dal codice stradale ?
                            È cambiato il regolamento ?

                            Commenta


                            • #15
                              Infatti nel POST in apertura é specificato in strade chiuse al traffico e in pista.

                              “Vai in strade chiuse al traffico o in pista e provi le reali prestazioni della tua autovettura...”

                              Si intendono le prove di DRAG RACING in aeroporti o pista.
                              Ovvio non in strada...
                              Ultima modifica di GTI-72; 15/01/2021, 10:55.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X