annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coronavirus (covid-19)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fenjus77
    ha risposto
    i dati di oggi sono, morti esclusi
    mar 24/11 - 23232 contagi con 188659 tamponi (12.3%), 798386 malati con 3816 TI (0.47%) e 34577 ricoverati (4.33%) con terapie intensive aumentate di sole 6 unità e ricoverati in calo di oltre 100 unità.
    come ogni settimana il dato di oggi è sempre quello percentualmente migliore durante la settimana. Molto importante il sostanziale non aumento dei nuovi contagi rispetto a ieri in condizioni di maggior numero dei tamponi.
    Positivi in generale i dati di Lombardia, Piemonte e Veneto, non bene i dati di Emilia Romagna che continua a presentare dati molto elevati anche se allineati alla media nazionale, circa 12% e molto minore del 20% di ieri anche se rispetto alla settimana precedente anche qui il picco sembrerebbe essere passato

    Lascia un commento:


  • mc0676
    ha risposto
    Oggi quasi 900 morti e le terapie intensive in calo, il picco pare passato ma troppe morti purtroppo.

    Lascia un commento:


  • fenjus77
    ha risposto
    Linuzzo anche in Emilia Romagna più o meno va così.
    Ho un collega che è in quarantena perché ha entrambi i figli positivi al COVID ma non ha ricevuto nessuna info.
    È riuscito a fare il tampone ed è negativo ma potrebbe diventare positivo in qualsiasi momento ma non ha ricevuto una gran comunicazione ne dal suo medico di famiglia che dalla asl. E' in lavoro da remoto ma alcune suoi impegni saltuari purtroppo sono saltati e ce li dobbiamo accollare io ed i mei collaboratori.

    In compenso mi prendo 2 h di Flex per accompagnare mia madre ad una visita medica all’ospedale Bellaria di bologna, tra l’altra non una cosa banale ma un visita neurologica e non faccio in tempo ad arrivare a casa che telefonano alla mamma dicendo che per motivi di contratto dello specialista la visita è rinviata a data da definirsi e che secondo loro eravamo stati avvertiti! Il Rosario è finito in 2 secondi!

    dati di oggiù
    lun 23/11 - 22930 contagi con 148945 tamponi (15,4%), 796849 malati con 3810 TI (0.48%) e 34697 ricoverati (4.35%)
    dopo qualche giorno in cui si cominciava a parlare di miglioramento oggi si può essere un pelo ancora di più speranzosi.
    Facendo infatti partire la settimana da lunedì è una intera settimana con i dati in calo rispetto allo stesso giorno della settimana precedente e soprattutto il calo è notevole. Si vedono delle % di contagio già molto più stabili durante tutto l'arco della settimana, probabilmente le regioni più critiche hanno modificato qualcosa nel processare i tamponi per avere dei risultati più veloci e le ove si riscontra il miglioramento maggiore sono Piemonte e Lombardia. Inquieta molto il Veneto e rimane parecchio interlocutoria la situazione dell'Emilia Romagna, oggi III regione per numero di contagi e % dell'ordine del 20%. anche se nel suo piccolo il dato di oggi è migliore dello stesso dato di lunedì scorso ed è il terzo giorno consecutivo di miglioramento rispetto alla settimana precedente.
    In media, chi da più tempo chi da meno a seconda dell'applicazione di zone più restrittive o meno, si stanno registrando cli generalizzati ovunque, maggiori dove è da più tempo applicata la zona rossa, minore dove il passaggio è stato dal giallo all'arancione ma in molti casi questo è avvenuto solo la settimana scorsa ed i risultati cominciano appena ad intravvedersi
    Ultima modifica di fenjus77; 23/11/2020, 18:09.

    Lascia un commento:


  • IceMatrix
    ha risposto
    certo che ogni regione ha i suoi sistemi no comment

    Lascia un commento:


  • Linuzzo
    ha risposto
    Grazie a tutti quelli che mi hanno risposto...stamattina ho contattato un ospedale privato,nei pressi della mia abitazione.
    Mi hanno detto che dal giorno successivo alla fine della quarantena (cioè dopo il 25) posso andare di persona a fare il tampone
    e me l'hanno prenotato direttamente...ho seguito questa strada perchè, se aspetto l'asl (in piemonte si chiama asl) sto a casa ancora per parecchi giorni...
    Invece privatamente (90 euro) faccio sto tampone ed il giorno dopo mi danno il risultato...sperando ovviamente che sia negativo

    Lascia un commento:


  • fenjus77
    ha risposto
    PaoloAlberto non voglio giustificare nessuno, ma a giugno eravamo in condizioni profondamente positive e tecnicamente controllabili potevamo trovare a fare una vita quasi normale pre-covid. Purtroppo abbiamo esagerato nel lasciarci andare e sta succedendo quello che sta succedendo. Hanno sempre parlato di una possibile seconda ondata ma ci siamo arrivati impreparati perchè c'eravamo lasciati andare.
    Parecchi studi stanno, solo ora, dimostrando che il virus era già in italia molto prima del riconoscimento del caso zero a Codogno a febbraio, si parlava addirittura di settembre/ottobre. Non sono un esperto ma se stanno cosi le cose significa che l'esplosione di febbraio che ha portato al tirare giù le serrande si è manifestata con 4/5 mesi di ritardo. la piccola circolazione di giugno luglio a seguito dell'apertura e delle misure che noi non abbiamo rispettato è stato il preludio della situazione attuale.
    Intanto di dati di oggi parlano di 34800 contagiati con 237000 tamponi, 690 decessi con percentuale al 14.65%.
    Ennesimo giorno di calo. Sabata scorso 14 erano stati 37000.
    Modestissimo aumento delle TI, +10 e confermato anche altro trend con percentuale dei tamponi stabile o in leggera crescita durante la settimana con i dati più sfavorevoli la domenica ed il lunedì e più favorevoli il martedì. La situazione attuale sembrerebbe poter portare un pelo di ottimismo con probabilmente il picco già raggiunto in Lombardia e prossimo al raggiungimento nelle altre regioni. Chiaro che il raggiungimento del picco ed inizio della fase discendente in Lombardia maschera un pelo il risultato visto che comunque solo lei fa in media tra il 25 ed 30% dei contagi

    dati di domenica
    28337 contagi con 189000 tamponi e percentuale stabile attorno al 15%, 562 decessi ed aumento molto contenuto delle terapie intensive e dei ricoveri. Rispetto alla settimana scorsa si confermano percentuali leggermente inferiori e soprattutto in media sempre numeri inferiori. domenica scorsa erano praticamente 34000 con un pelo più di tamponi, 195000
    Ultima modifica di fenjus77; 22/11/2020, 18:36.

    Lascia un commento:


  • velociraptor
    ha risposto
    PaoloAlberto Non è certo colpa del governo se tolte le limitazioni la gente si è comportata come delle gran teste di ca. Tolti i bambini e poverini i malati di mente, tutto il resto dentro la testa che cosa ha? Segatura? Se e' capace di valutare nella vita un pericolo, sa anche valutare che il virus non se ne era andato e comportandosi come scimmie in calore, lo avrebbe solo rialimentato. La colpa è del popolo per questo motivo, ed anche altro. Nella vita ci vuole disciplina e educazione. Laddove manda, la soluzione piu adatta resta sempre un palanchino da officina.
    Ultima modifica di velociraptor; 21/11/2020, 17:19.

    Lascia un commento:


  • PaoloAlberto
    ha risposto
    fenjus77 la vedo esattamente come te MA ti ricordo che è stato il nostro stato o meglio capo del governo a dirci di andare in vacanza e fare un bonus vacanze!!!
    noi ci siamo sempre attenuti a quello che diceva lui nel primo lock.... poi devo dire che dopo un po’ tutti sperando fosse passata... ci siamo adagiati e l’abbiamo pagata più di prima!!!

    Lascia un commento:


  • fenjus77
    ha risposto
    PaoloAlberto una riapertura potrebbe essere gestibile se fossimo bravi e stessimo alle regole. Purtroppo in molti sia noi che i gestori di negozi non si sono attenuti alle regole che poi non erano così difficili da rispettare e ci siamo ricaduti dentro. Tenere chiuso o parzialmente chiuso a natale sarebbe brutto ma alla fine dei conti ce lo siamo meritati approfittandocene in molti casi questa estate. Questo errore non è da ripetere. Se ci riaprono qualcosa bene ma dobbiamo stare in guardia noi, se invece non ci riaprono dobbiamo rispettare le regole non continuando a fregarcene. (meglio la seconda). La pasqua è andata, il 2020 è andato e tanto vale tirare diritto fino al 2021 sperando che la situazioni migliori rapidamente

    Lascia un commento:


  • tony
    ha risposto
    Ma infatti, più di un Sindaco che tiene a cuore la salute dei propri concittadini non ha revocato gli ordini di isolamento !

    La maggioranza di questi, però, seguono le indicazioni Ministeriali, le quali, in buona sostanza, intendono non bloccare per troppo tempo a casa le persone !

    Ma se a partire dall'O.M.S. le posizioni sono altalenanti e cangianti non andiamo da nessuna parte !

    Voglio augurarmi che un domani non si dica che, col senno del poi, si è commesso un madornale errore !

    Lascia un commento:


  • PaoloAlberto
    ha risposto
    tony
    e ma è giusto non revocarlo!!!
    purtroppo devono restare a casa!!!
    in quella settimana potrebbero infettare un mucchio di persone... scusami poi è verso la fine che la carica è più forte o no????
    pero’ magari mi sbaglio...

    Lascia un commento:


  • tony
    ha risposto
    Originariamente inviato da PaoloAlberto Visualizza il messaggio
    IceMatrix purtroppo hai centrato un problema!!!!
    se sei positivo e non torni negativo chissà per quale motivo
    resti a casa e in solitudine chissà per quanto tempo!!!!!
    Siccome, esiste un'ampia diatriba sul se gli asintomatici siano in grado di trasmettere o meno l'infezione, per prudenza non bisognerebbe escludere la possibilità di trasmissione allorquando lo stato di positività del contagiato permane, ma si sa che in Italia le cose cambiano da un giorno all'altro e oggigiorno, in virtù della recente Circolare del Ministero della Salute che Vi ho postato nel messaggio n. 2738 - che a quanto pare nessuno si è andato a leggere - le cose sono cambiate (in peggio secondo me).

    In buona sostanza, in tale Circolare, alle pagg. 3 e 4, dopo aver evidenziato la differenza tra "isolamento" e "quarantena" è stato tracciato un differenziato protocollo d'azione a seconda che si versi nei suddetti casi:
    a) casi positivi asintomatici;
    b) casi positivi sintomatici;
    c) casi positivi a lungo termine;
    d) contatti stretti asintomatici.

    In particolare, il caso c) prevede che, chi è isolato a seguito di ordinanza del Sindaco, decorsi 21 giorni dal primo tampone che ha accertato la positività al covid, se continua a restare positivo, ma negli ultimi 7 giorni, ossia dal 14° al 21°, non ha presentato sintomi, possa essere dichiarato formalmente guarito (da positivo), senza ulteriori test e quindi rimesso regolarmente in circolazione ...

    Vi invito a leggerVI detta Circolare che ormai in tutte le Regioni sta trovando applicazione da circa una settimana a questa parte !

    Linuzzo - Sergio, interessa anche a te e le notizie che ti sono state fornite in relazione alla tua personale posizione traggono spunto dalle indicazioni contenute nella Circolare in questione.

    Sta di fatto che ora che ci troviamo in una fase acuta della pandemia, si chiudono tanti esercizi commerciali e le scuole ( di ogni ordine e grado nel Comune di mia residenza in Calabria) e poi si revoca l'isolamento dei positivi dopo un certo tempo e senza ulteriori test ... ciò significa, secondo me, che siamo alla frutta ! E' pur vero che ci sono anche diversi Sindaci di Comuni Calabresi che, andando in senso opposto alle previsioni della Circolare, non revocano l'isolamento.

    Vi garantisco che tanti medici di base sono nel pallone e nello sconforto e non potete immaginare quanti problemi di ordine amministrativo si sono ora venuti a determinare .. anche nel lavoro !

    E' sbagliato prendersela solo coi comportamenti irresponsabili della gente ... e qui mi fermo !

    Lascia un commento:


  • PaoloAlberto
    ha risposto
    fenjus77
    Ciaooo
    giusto la vedo come te... bisogna stringere i denti ancora un po’ purtroppo è sacrificarci fino dopo il 31/12 sarà dura ma abbiamo fatto 30... facciamo anche 31....
    così facendo magari si abbasserà tantissimo RT...
    poi ci saranno i primi vacini e magari darmi tutti un pelo più tranquilli...
    a mio avviso se dovessero riaprire due settimane a dicembre... ok c’è ne gioverebbe l’economia ma non so poi dopo che conseguenze potremmo avere... nn capisco che gioco sia...

    fatta questa considerazione che lascia il tempo che trova...
    TENIAMO DURO.

    Lascia un commento:


  • fenjus77
    ha risposto
    in azienda da ma altri 4 positivi nell'ultima settimana. Di uno di questi credo non si sia sentito bene ed in un qualche modo sia riuscito a fare il tampone rapido nel giro di pochi giorni. Venerdì era a la vorare mentre lunedì era già a casa.
    Ho aggiornato i dati del poso 2792 (pg 187) e si sta verificando un certo rallentamento della cura di crescita dei contagi. A parte mercoledì i dati degli ultimi 7 giorni mostrano un rallentamento complessivo con numeri sempre minori rispetto alla settimana precedente. Questo di vede anche con i dati dei ricoverati e delle Ti che pur essendo numericamente in aumento percentualmente sono in calo. A meno di sconvolgimenti in questo week-end probabilmente il picco è stato raggiunto o per lo meno lo si è riusciti a fermare in tempi ragionevoli.
    La Lombardia è in fase calante da 14 gg, il Piemonte ha probabilmente raggiunto il picco in questi giorni, il Veneto potrebbe avere raggiunto il punto di equilibrio preludio ad un inizio della fase calante on un ritardo di circa 14 qq rispetto alla Lombardia, Friuli non decifrabile al momento a seguito del picco di ieri, Emilia-Romagna più o meno indecifrabile ancora ma comunque con valori inferiori rispetto alla settimana precedente e potrebbe essere in fase di rallentamento con anche lei un paio di settimane di ritardo rispetto alla Lombardia, Campani e Lazio ancora presto per trarre conclusioni ma probabilmente anche per loro il picco parrebbe essere stato superato da qualche giorno.
    I ricoverati in generale aumentano come le TI ma non in maniera pazzesca e complice un generale calo di contagi non stanno esplodendo e questo rallentamento ha permesso a certe regioni di organizzarsi ancora meglio.
    Probabilmente in tempi diversi potremmo avere superato la fase di picco e cominciare una fase leggermente meno espansiva con un piccolo sospiro di sollievo. Non vuol dire tana libera tutti ma nonostante le varie pressioni un mantenimento delle attuali misure di contenimento ha giovato è opportuno almeno per qualche settimane e da confermare anche a natale nonostante tutto da confermare almeno fino alla vecchia. Oramai il 2020 è andato così e pur avvicinandoci al Natale, non ci può essere un libera tutti per evitare gli errori nostri di questa estate. Oramai il 2020 è andato e non va bene finire l'anno con eccessiva libertà per portarsi poi ciccio carogna anche per buona parte del 2021. Io mi sono già rotto

    Lascia un commento:


  • velociraptor
    ha risposto
    Confermo. Mio nipote lo hanno convocato per il tampone e seppur positivo (esito dopo tampone ma i sintomi erano comunque evidenti) e'uscito per andarlo a fare. Stessa cosa dopo 14 giorni per verifica, lo hanno mandato in un drive trough...

    Lascia un commento:

Sto operando...
X